Manifesto



SUGGESTIONI

Suggerimenti per la costituzione di un immaginario

lat. SUGGESTIONEM suggerimento da SUGGESTUS participio passato di SUGGERERE suggerire.
Insinuazione malvagia, Istigazione fatta con malizia;
nel foro Eccitazione fraudolenta per indurre altri a disporre a pro, o a revocare una disposizione in danno di taluno;
Interrogazione suggestiva, cioè fatta suggerendo la risposta.

suggestioni

Il nostro mondo è in frantumi.

Tra chi spera e chi dispera in un cambiamento si è sempre aggirata la parola rivoluzione, ma oggigiorno è stata masticata da troppi parolai.

Perciò proviamo dispiacere, noi che vorremmo adoperarla.

Noi che amiamo sceglierci le nostre compagnie, buone o cattive che siano, anche nella comunione della parola.

Noi che amiamo la ricchezza quando sono tutti a poterne godere, l’ironia quando permette di mettere luce giocando con le ombre, lo stupore quando è seguito da riflessione e apprendimento.

Comprendiamo perciò chi ne parla e mal tolleriamo chi la abusa per trarne facili consensi a suon di retorica.

Da questi frantumi non è possibile restituire [al mondo] una unità originaria.

Si può però cercare di accostarli e farli vibrare di nuovo, perché possano essere quantomeno tracce, stimoli verso la costruzione di un orizzonte di senso individuale che permetta di mettere delle pratiche in comune.

Ci rivolgiamo quindi, in primo luogo all’immaginario con delle Suggestioni.

Alla sua infanzia, al suo eccedere in fenomeni di ridondanza, al suo farsi storia e coscienza,

attraverso illustrazioni, racconti, articoli e saggi.

Narrazioni per immagini, narrazioni testuali e narrazioni vocali.

E se alcune narrazioni diventano storie, siamo consapevoli che non tutte le storie possono essere narrate.

Il resto segue da ciò.