Avvertenza


Vorremmo essere magnificamente anonimi e ignorare la presunzione che si possa essere autori di qualcosa perché ogni attribuzione a un autore rientra nell’ordine delle dediche, non è che l’omaggio di una intestazione.
Siamo solo redattori di un pensiero già innumerevoli volte pensato, di un narrare già tutto svolto.

Nel nostro percorso non ignoriamo però le fonti, dalle quali sovente ci abbeveriamo per necessità e per ludico sostare. Scagliarsi contro l’autorità sarebbe cosa sciocca se non si cogliessero le sfumature che la distinguono dall’autorevolezza. Mancherebbero se non altro i punti di riferimento per potersi porre la questione: chi è il padrone del discorso?

Perciò tutti i materiali presenti nel sito e di cui si conosce la provenienza sono citati nella Bibliografia Inenarranza, mentre per ciò che riguarda le immagini utilizzate ciò viene talvolta specificato nella didascalia.

E’ nostra premura incoraggiare la diffusione dei saperi tramite la solidarietà, la collaborazione, ed il mutuo appoggio, affinchè la conoscenza non sia messa a disposizione di pochi, ma sia accessibile a tutti.

Ciò che si può trovare nel sito non rispecchia necessariamente ciò che i realizzatori del medesimo intendevano dire. Più precisamente perchè non si intende dire alcunchè, bensì mettere in mostra e rendere visibile.

Ogni contributo qui presente ha il solo scopo di stimolare alla ricerca individuale di un orizzonte di senso collettivo.
Con l’auspicio che esso si trovi oltre ogni discriminazione di genere, di sesso e di razza e che porti all’abolizione della società di classe.